Restare a casa propria è una negligenza di cui, presto o tardi, si verrà puniti (P. Morand)

Controlla subito su Expedia dove puoi andare....



Estate 2004: 13 giorni per visitare alcune delle capitali dell'Europa centro-settentrionale


Stati attraversati: Svizzera, Germania, Lussemburgo, Belgio, Olanda, Danimarca e Francia


Budget: 600 € a testa


Lo scopo di questo viaggio?


Ripassare un po' di geografia, perché alle elementari o eravamo assenti, o la maestra non è stata abbastanza convincente oppure abbiamo dovuto sacrificare il cassettino della memoria "geografia" per lasciar spazio al cassettino "analisi matematica",,,

Abbiamo provato con "L'Europa in miniatura" ma non ha funzionato, non ci sentivamo ancora "cittadini europei", così abbiamo stracaricato la nostra 206 e siamo partiti…


Non vogliamo scrivere in dettaglio cosa fare, vedere, mangiare, ma darvi solo qualche idea su come pianificare un possibile itinerario:


            
       IL NOSTRO ITINERARIO


Periodo: 5 agosto – 17 agosto


Como – Lussemburgo: 654 km, 6:52 h

mezza giornata a Lussemburgo, 1 giornata nei paesi delle Ardenne

totale: 1 notte


Lussemburgo – Bruxelles: 210 Km, 2:21 h

una giornata e mezza a Bruxelles, 1 giornata a Bruges

totale: 3 notti


Bruxelles – Rotterdam: 149 km, 1:40 h

aeroporto di Rotterdam e partenza in aereo per Copenhagen

4 giorni di parcheggio in aeroporto: 24€


Volo Rotterdam (RTM) – Copenhagen (CPH): 1:20 h

Volo Basiq air (19,99 € + tasse)

due giornate e mezzo a Copenhagen

totale: 3 notti


Rotterdam – Amsterdam: 78 km, 1:10 h

due giornate a Amsterdam e una nella regione del Waterland

totale: 4 notti


Amsterdam – Strasburgo: 606 km, 6:32 h

una giornata a Strasburgo

totale: 1 notte


Strasburgo – Como: 429 km, 4:34 h


Limiti sulle autostrade


Svizzera: 120 km/h …in teoria! In pratica molti tratti sono a 80 km/h (da rispettare, perché la polizia spesso è in borghese e non perdona!). Se passate dalla galleria del San Gottardo preventivate attese anche di 30 minuti per l'ingresso in entrambe i sensi. Leggermente angosciante la polizia che si inserisce sulle frequenze della radio per dirvi di mantenere la calma in caso di catastrofe…

Per transitare sulle autostrade è necessario avere la vignetta da incollare al parabrezza: costa 40 frs (circa 28€) e vale fino al 31 gennaio dell'anno successivo; è possibile comprarla nelle dogane svizzere, nei benzinai di confine e nelle poste svizzere.


Germania: non c'è un limite supremo da rispettare, tranne nei tratti in cui è chiaramente indicato (di solito 130 km/h o 100 km/h) e qui è bene stare attenti perché ci sono autovelox ogni 2 km. Non si paga l'autostrada, per questo è preferibile transitare da qui piuttosto che dalla Francia.


Lussemburgo: 130 km/h

Praticamente inesistenti i benzinai sulle autostrade, fate bene i conti…

Niente pedaggio autostradale.


Belgio: 120 km/h

Quando ci sono lavori in corso si creano file interminabili, perché chiudono corsie anche per 20 km! Da tenere ben presente che bisogna quasi sempre dare la precedenza a destra, anche se vi trovate sulla strada principale e quello che si immette proviene da una minuscola stradina invisibile… Teoricamente questo vale anche per il Lussemburgo, ma probabilmente si sono accorti che non era l'idea del secolo e ormai la maggior parte delle strade laterali ha il dare la precedenza.

Niente pedaggio autostradale.


Olanda: 120 km/h

Niente di particolare da segnalare, ma guidate lo stesso con prudenza!

Anche qui non si paga l'autostrada.


 

Europa